martedì 24 marzo 2015

Il mio primo premio di blogger!

Inizio il post dicendo che, non appena Tegolino mi passerà le foto del nostro viaggio, vi attende un bel resoconto in stile G del weekend fuori porta appena trascorso!

Poi, che dire? Mentre ero spersa nel nulla e nella pace delle campagne senesi, mi arriva la notizia che GinevraInGiro mi ha nominata nel Very Inspiring Blogger Award. E mi sono quasi commossa! Un po' per il solito motivo che all'inizio non ti legge nessuno e quindi ti senti un'egocentrica logorroica a parlare da sola, e un po' perché la parola inspiring è una bella parola, che non mi capita spesso di sentire. Vuol dire che abbiamo ispirato qualcuno, trasmettendogli quel pensiero ingarbugliato che era nella nostra testa e tutte le emozioni a lui connesse; nel mio caso, un po' come Thomas Hardy, sono felice se riesco a far sorridere i miei lettori. E spero quindi di esserci riuscita con GinevraInGiro: grazie di avermi nominata, mi hai resa davvero felicissima!

Le regole sono semplici: raccontare sette curiosità o eventi particolari della propria vita e nominare 15 blogger che ci hanno ispirati a loro volta.
Dunque:

  1. Sono allergica a latte e uova. Una vegana per forza, insomma. Appena mangio qualcosa che non devo, mi riempio di bolle e ho un gran mal di pancia. L'ultimo anno di liceo ebbi un principio di schock anafilattico, ma mia mamma fu abbastanza celere da portarmi al prontosoccorso. Lì, trovai un infermiere con gli orecchini e l'orologio rosa di Hello Kitty che mi disse: "Tesoro, con questa pelle diafana è un peccato farti la puntura...ma giuro che sarò bravo e non ti lascerò il livido!".
    Ogni tanto mi chiedo se la mancanza di ossigeno me lo ha fatto allucinare.
    Mangio tutto senza latte e uova, e ora odio la Nutella. Non mi piace più nemmeno l'odore, il che conferma la mia ipotesi che deve contenere qualche sostanza che crea dipendenza. Altrimenti vuol dire che ho perso ogni briciolo di senno.
  2. Amo gli animali più di ogni altra cosa al mondo, in particolare il mio cane. Siamo insieme da tredici anni ed è ciò che più amo a questo mondo. Tegolino lo sa e lo rispetta. Arriverà sempre secondo con lui.
    A sei anni convinsi i vicini di casa di mio nonno a partecipare al funerale di un bruco che era stato schiacciato per sbaglio dalla mia bicicletta. A nove, portai a casa un passerotto, gli fasciai l'ala rotta e dopo un mese tornò a volare. A dieci liberai le lucertole che mio cugino aveva catturato e messo in una scatola. Non mi parlò per mesi. Ero già un'ecoterrorista.
  3. Quando incontrai Tegolino, lui era fidanzato (non sto qui a descrivere i particolari poco piacevoli della faccenda). Io ero la classica amica a cui chiedere consigli, la fonte inesauribile di saggezza e affetto, con cui, in pratica, passava più tempo di quello che passava con la sua ragazza. Quando si lasciarono e mi resi conto che lui tergiversava non poco nel prendere una posizione nei miei riguardi, gli dissi che non volevo più sentirlo o vederlo. Passammo un mese senza parlarci, poi, il giorno del mio esame di Filologia, si fece di corsa tutta la facoltà per incontrarmi e farmi l'in bocca al lupo. Da quel giorno abbiamo ripreso le fila del discorso e domani sono tre anni che ci sopportiamo.
  4. Amo i film d'azione, lo sci-fi e i thriller, passione che mi ha trasmesso il mio papà. Sono una grandissima fan di James Bond (il mio preferito è quello interpretato da Sean Connery), Mission Impossible, Il padrino, Red, Arma Letale, e in generale tutti i film interpretati da DeNiro, Tom Hanks e Denzel Washington. Dove ci sono sparatorie, inseguimenti,alieni, spionaggio e enigma da risolvere, lì, rannicchiata sul divano con le popcorn a fare a gara con papà su chi capisce prima chi è il colpevole, ci sono io.
  5. A diciotto anni ho vinto un concorso di scrittura creativa indetto dalla Fondazione Bellonci di Roma e ho partecipato alla votazione finale del Premio Strega. Ho avuto il grande onore di conoscere Antonio Pennacchi, Raoul Montanari e altri autori candidati quell'anno, e di vedere il mio racconto pubblicato in un volume edito dalla Fondazione. Ha un posto d'onore sulla mia libreria. Magari un giorno lo pubblico anche qui!
  6. Ho tre grandi paure. Chiamiamole pure fobie. Ho la fobia dei ragni, delle altezze e...dei clown.
    Che i ragni mi fanno venire vere e proprie crisi isteriche ve ne avevo già parlato nella quarta puntata di Memorie di Un Erasmus Distratto. Non importa la taglia, il colore, la razza, per me un ragno è un essere proveniente dai miei peggiori incubi. Otto zampe? Gliele staccherei tutte e otto, se solo avessi abbastanza coraggio da toccarlo.
    Le altezze. Non so perché, soffro di vertigini. A Firenze non sono stata capace di staccarmi dal muro della Cupola del Brunelleschi e farmi una foto decente con Tegolino e il panorama alle spalle. Lo scorso weekend, a Monteriggioni, ho fatto appello a tutte le mie forze per camminare sulle mura di cinta del borgo. I segni sul braccio di Tegolino parlano chiaro.
    I clown. Boh. Forse sono rimasta sconvolta dall'esistenza di It, il pagliaccio assassino. Che io sia tremendamente impressionabile è vero: dopo che mia cugina mi raccontò la trama dell'Esorcista, dormii con i miei per almeno tre mesi. Sono una fifona, ok.
  7. Quando avevo dieci anni mio papà ebbe un problema al cuore e restò in coma per un mese. Io ero piccolina e mia mamma passava tutto il giorno in ospedale, mentre io stavo con i miei nonni. Papà uscì dall'ospedale dopo tre mesi. Probabilmente è in quel momento che la mia infanza è finita, ma non me ne rattristo. Però ogni tanto il pensiero che sarei potuta crescere senza il mio papà mi colpisce malamente, e penso a quanto sia stata fortunata nel riaverlo accanto; cerco di impegnarmi tutti i giorni nel dimostrargli quanto gli voglio bene. Anche se quando si cresce non è facile, perché inizi a vedere i tuoi genitori come essere umani e non più come supereroi perfetti e indomiti, io ci provo e spero di riuscirci.

    Poi, di norma, dovrei citare i blog che mi hanno ispirata di più (occhio, l'ordine è assolutamente random). Non importa se non pubblicheranno il post come ho fatto io, ci tengo però a dir loco che mi hanno lasciato qualcosa, chi per un modo o chi per l'altro, e che alla fine della giornata rappresentano un piccolo porto sicuro in cui rifugiarmi per qualche minuto e un bel paio di occhiali diversi con cui guardare la realtà; quindi questa è un'occasione che colgo per ringraziarli.

31 commenti:

MikiMoz ha detto...

Oddio, la storia del coma è tosta... non immagino cosa si possa provare né voglio saperlo >.<
Brava per il concorso, sì.... metti il racconto!
E ovviamente grazie per avermi citato (per primo!!), non posso continuare perché ho già fatto di recente questo meme^^

Moz-

Francesco ha detto...

ti ringrazio per la nomination ma.... io le catene le interrompo.... è la linea editoriale del mio blog ! :-)

Francesco ha detto...

però ho messo il tuo blog nel blogroll ! :-)

Francesco ha detto...

anvedi il punto 3.........

Federica ha detto...

io pure ho paura delle altezze... non prendo l'ascensore!


ora vado a curiosare tra i blog che consigli... e grazie per avermi nominato!

ps. se ti viene voglia di saperne di più sulla storia dei desaparecidos: Javier Folco, Estela Carlotto: una nonna di plaza de mayo

G ha detto...

Moz, non lo auguro nemmeno al peggior nemico :-)
Non preoccuparti se la interrompi, ci tenevo però a ringraziarvi e citarvi :-) buona giornata!

G ha detto...

Non ti preoccupare della catena, Francesco! :-) mi faceva piacere fare una dichiarazione pubblica di quanto mi piacciono i vostri blog! ;-)
Anvedi, eh?! Chi lo avrebbe mai detto!
Grazie di avermi aggiunta al tuo blogroll, è un onore! :-)

Nella Crosiglia ha detto...

Bella stellina mia che mi ha nominato , ma io sono l'ultima persona che lo merita perchè non so fare liste, distinguo..e posso solo dire come ho già detto che siete tutti tasselli necessari in un modo o nell'altro della mia vita..come potrei dividervi e scegliere? Allora rispondo a casaccio a qualcosa nel tuo commenti-blog e siamo similissime in una cosa , adoro gli animali, tutti indistintamente , ragni compresi( mi spiace) e non potrei vivere senza loro!!!(non i ragni , i pelosoni intendevo!!!)
Soffro anch'io di intolleranze alimentari e di vertigini,amo l'amore in tute le sue forme, ma l'ho perso da poco, perchè la vita a volte gioca brutti scherzi, e da allora penso di essere cambiata moltissimo, ma è abbastanza normale , una lacerazione ti fa sempre male...
Ti ringrazio per le tue parole che mi fanno un immenso piacere, sono felice di farti passare qualche minuto piacevole e ti voglio un sacco di bene!
Grazie di esserci!

Patalice ha detto...

ti ringrazio infinitamente per la nomination...
ho già fatto il mio dovere di premiata!
ma dimmi un po'... come si fa a non amare follemente la nutella?
no dai, non ci credo che la odio, ci credo se mi dici che la sogni tutte le notti piuttosot

Mariella ha detto...

La tua nomination la ricevo con grande gioia. Il premio mi è stato dato altre volte ma è sempre bello riceverlo. Mi hanno emozionato(sono un po' frignona lo sanno tutti) le tue considerazioni finali sui motivi che ti hanno portato a scegliere proprio il gruppo di blogger indicati. E mi fa molto piacere se un pezzetto delle mie farneticazioni, rende migliore la tua giornata. Ti abbraccio G.

PS: IO LO FACCIO IL MEME e tra i tuoi rinominerò Francesco perchè mi diverto troppo a leggere i suoi rifiuti ahahah

minerva ha detto...

Grazie mille, davvero! Mi fa immensamente piacere questo premio, e penso di non spezzare affatto la catena, se trovo il tempo per farlo, e anche di rimandartelo indietro :)
Io ho paura dei Clown, ma proprio tanto. Sono inquietantissimi, però nonostante questo It di sephen King è uno dei miei libri preferiti, perché reputo la caratterizzazione dei personaggi strepitosa, nonostante l'horror non mi piaccia affatto.
Baci
Minerva


Alligatore ha detto...

Grazie per il premio, e complimenti per il tuo legato allo Strega e per aver liberato la lucertola ... e poi è vero, i migliori Bond sono con Connery.

Alligatore ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
G ha detto...

Di nulla Fede! :-)
Grazie per il consiglio, mi metto subito all' opera!

G ha detto...

Cara dolce Nella, mi dispiace che tu abbia sofferto...eppure vedo che la tua saggezza e sensibilità è inestinguibile, anzi, probabilmente è anche incrementata... Sei forte e mi piace la tua visione del mondo: i tuoi 'occhiali' li indosso sempre volentieri, quindi non preoccuparti di scegliere, questa è stata solo un'occasione per ringraziarvi(ti)! :-)
Un abbraccio forte e affettuoso!

G ha detto...

Giuro, Pata, che ho detto la verità e nient'altro che la verità! Acquisto credibilità, però, se ti dico che l'odore del Galak mi fa impazzire??

G ha detto...

Ahahah l'idea di fare dispetto a Francesco mi fa ridere a crepapelle! Mi ricorda Marlon Brando che non volle ritirare l'Oscar!
Abbraccione!

G ha detto...

Ammetto che ho un buco su King, ho letto solo Misery non deve morire e ne sono rimasta un po' turbata! Che poi è strano, perché Shakespeare e compagnia sono moooolto più crudi!
Un abbraccio!

G ha detto...

Grazie a te Alli! :-)
Vero? Trovo che lui avesse davvero il personaggio sotto la pelle, a 360°...gli altri, tipo Moore, erano monodimensionali!

Francesco ha detto...

Mariella Noooooooooo!!!!!!!!!

G ha detto...

Ahahahah ho scatenato l'inferno! Perdonami!!!

Natascia (ginevraingiro) ha detto...

Te lo sei meritato questo premio... poi cavolo hai partecipato al Premio Strega... pazzesco...!!! Dopo aver scoperto tutte queste cose su di te, sono ancora più contenta di averti scelto ;)
A presto!
Un abbraccio

Bridget Jones L'eleganzaDelRiccioBlog ha detto...

riemergo da letargo di questa uggiosa settimana e mi ritrovo un premio! Sono felicissima ed un po' imbarazzata nel mio piccolo, dall'essere considerata una ispirazione:)
Non mi ricordo se ho già risposto, devo vedere ma intanto mi prometti che ci fai leggere il racconto??:)
Nel frattempo se vuoi entrare nella squadra delle sgarrupate Donnavventura come me, ti invito ad un tag a tema viaggi che mi piace tantissimo!:)

Nella Crosiglia ha detto...

Mia piccola G.sai quanto sia stata felice che tu mi abbia dato il premio che ho messo subito in bella vista e ti ringrazio delle tue bellissme parole..
Sei la mia piccola stellina adorata..
Fossi vicino a me ti stringerei forte forte!

G ha detto...

Grazie davvero :-) abbraccio a te!

G ha detto...

Prometto, Bridget! Anche se mi vergogno moltissimo! :-)

G ha detto...

Ti voglio bene Nella! :-)

Phiiiibi. ha detto...

Ma tipo uhu *-*

La Folle ha detto...

Cavolo, sono passata perchè sto per nominarti in un altro tag (il Liebster award) e mi sono accorta che tu mi hai nominata in questo O_O ma grazie! <3 Ora ti includo nel post :)

G ha detto...

Oddio, due premi uno dopo l'altro! Mi fate commuovere!!! :-)
Il premio è meritatissimo, non potevo non nominarti! :-) <3

G ha detto...

Ahahahah grazie Phiii :-D